lunedì 26 maggio 2014

Consigli Letterari: "In questo soffio di vita" di Sara Colonnelli

Abbiamo il piacere di ricominciare a dare spazio agli autori emergenti partendo da Sara Colonnelli e il suo primo romanzo "In questo soffio di vita", edito dalla Alter Ego Edizioni.
Bella la vita quando la si vive pienamente, ma lo è ancora di più quando da anziani si ripercorre con il pensiero ogni singolo attimo di essa, con il semplice intento di voler dare una grande lezione alla generazione avvenire.
"In questo soffio di vita" è un lungo racconto nel racconto, in cui i diversi narratori condividono le proprie esperienze e le proprie riflessioni coinvolgendo il lettore con una prosa leggera ma introspettiva che nasce dall'esigenza di capire se stessi e il mondo che ci circonda, e dalla profonda, giovanile urgenza di vivere pienamente la vita.
Jennifer e Michela sono due amiche romane alle prese con i loro problemi adolescenziali: la famiglia, gli amici, l'amore. Ad unirle, più di ogni altra cosa, sono però i loro sogni e la volontà di realizzarli, di colmare quel senso di insoddisfazione che sentono dentro. Tuttavia, la strada per raggiungerli è lunga e complicata come la vita stessa. Le due ragazze dovranno superare quindi molte difficoltà, crescendo e imparando dai propri errori, consapevoli che l'importante non è cadere, ma rialzarsi, e che ogni attimo della propria esistenza non va sprecato perché è unico e irripetibile. Ad accompagnarle lungo il cammino verso la maturità c'è sempre la musica, stella polare che indica loro il cammino da seguire e che gli dà forza nei momenti più difficili.

L'autrice:

Sara Colonnelli è nata a Roma nel 1990. Ha studiato presso l'Istituto Alberghiero Tor Carbone. Balla dall'età di otto anni e scrive fin dall'adolescenza. Ha lavorato come articolista presso il giornale online L'Unico In questo soffio di vita è la sua prima pubblicazione.

martedì 19 marzo 2013

"Se" di Rudyard Kipling


Se riesci a mantenere la calma
quando tutti intorno a te la stanno perdendo...
Se sai aver fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te
tenendo, però, nel giusto conto i loro dubbi...
Se sai aspettare senza stancarti dell'attesa
o essendo calunniato non rispondere alle calunnie
o essendo odiato non dare spazio all'odio
senza tuttavia sembrare troppo buono
né parlare troppo da saggio...
Se sai sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni...
Se riesci a pensare senza fare dei tuoi pensieri il tuo fine...
Se sai incontrarti con il successo e la sconfitta
e trattare questi due impostori allo stesso modo...
Se riesci a sopportare di sentire la verità che tu hai detto
distorta da imbroglioni
che ne fanno una trappola per ingenui;
e guardare le cose per le quali hai dato la vita
distrutte, e umiliarti a ricostruirle...
Se in un sol colpo puoi rischiare tutto quanto hai avuto dalla vita e perderlo,
e poi ricominciare senza pentirti della tua partita;
Se sai costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi
a sorreggerti anche quando sono esausti,
e così resistere quando in te non c'è più nulla
tranne la volontà che dice loro: "Resistete"
Se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà
o passeggiare con i re senza perdere il comportamento normale...
Se non possono ferirti né i nemici né gli amici troppo premurosi...
Se per te ogni persona conta, ma nessuno troppo...
Se riesci a riempire ogni inesorabile minuto
dando valore a ogni istante che passa...
Tua è la Terra e tutto ciò che vi è in essa
e - quel che più conta - tu sarai un Uomo, figlio mio!
(Rudyard Kipling)





martedì 12 febbraio 2013

Consigli letterari: "La fatica di non pensare" di Mauro Fornaro


Si possono scrivere belle poesie? Può la solitudine essere creativa? Le risposte a queste e ad altre domande che l'autore si pone, si trovano tra le pagine di "La fatica di non pensare", ultima opera firmata Mauro Fornaro. Vi ritroviamo le medesime tematiche de "Una complessa semplicità: riflessioni critiche sull'attualità politica, solitudine e incomunicabilità nella società contemporanea", Charles Bukowski e la letteratura americana. Ma anche Rousseau, l'Argentina, i Tupac Amaru. Un'aspra critica ai nostri governanti è seguita da una descrizione della Turchia cara a Mauro, quindi racconti di vita, talora righe colme di tenerezza. E poi, gli alberghi. A questi luoghi di passaggio, contenitori temporanei di mille storie diverse, Mauro dedica un'intera sezione, la più interessante del libro: si tratta di scene di grande immediatezza, quasi brani cinematografici. Difficile immaginare come tutto ciò possa convivere in una sola opera. Eppure, come il “lungo girovagare dei pensieri che portano in nessun posto”, così i componimenti si susseguono senza un filo logico e forti del verso libero. Forse in questo sta il fascino della raccolta: girovagare insieme a pensieri dell'autore ha il suo perché.

Mauro Fornaro

Nasce in provincia di Padova nel 1976. La passione per la poesia si afferma sin da ragazzo, unitamente all’interesse per la letteratura americana, all’attualità, alla politica. "Sottovoce", la sua prima pubblicazione, esce nel 1996; due anni dopo, insieme ad altri artisti, fonda l’associazione “Animali di Strada”, al fine di organizzare ed esibirsi in reading di poesia e musica. "Una complessa semplicità" viene dato alle stampe sul finire del 2010. Dopo anni di silenzio, Mauro raccoglie in queste pagine poesie, brevi racconti e testi liberi: al centro, vi è la solitudine nella società moderna e le sue complesse dinamiche sociali. Oltre al Salone del Libro di Torino, dal 2011 Mauro si sta facendo conoscere in tutto il nord Italia. "La fatica di non pensare" (2012) è la sua ultima “fatica”.

Poesia
Pag. 146
ISBN: 9788865378663

Acquistabile online sul sito dell'editore, su ibs.it e amazon.it


martedì 15 gennaio 2013

Consigli letterari: "Il Ragno d'oro e la leggenda della città perduta" di Sara Scaranna

Finalmente ho il piacere di presentarvi il mio primo romanzo pubblicato. Si intitola "Il Ragno d'oro e la leggenda della città perduta" ed è edito da BookSprint Edizioni.
È trascorso davvero tanto tempo da quando ho iniziato il viaggio insieme a Francesca, la protagonista del mio primo romanzo. In realtà mi sono bastati tre mesi per scriverlo, ma più di tre anni per pubblicarlo. Tre anni di interminabili revisioni, cambiamenti, tagli, aggiunte e correzioni, per rendere il romanzo più avvincente e coinvolgente per tutti o quasi, non solo per me.

Sì, perché "Il Ragno d'Oro" è nato per gioco, una storia che mi è balenata in testa in un pomeriggio d'estate, che prende spunto dalla Leggenda del Ragno d'Oro, e che mi sono divertita come una pazza a scrivere.
Le storie sono così, arrivano all'improvviso senza nemmeno capire come o perché. Una frizzante ventata che ti spalanca la mente e che in un secondo ti mostra l'intera vicenda dall'inizio alla fine. Forse non è lo scrittore che inventa le storie, ma sono loro che si mostrano, e lo fanno solo nel momento in cui si è pronti a scriverle.
Presa dall'euforia, dallo spirito di onnipotenza dello scrittore che può qualsiasi cosa sui propri personaggi, ne è uscito un tomo di oltre 400 pagine, scritte quasi di getto, colme d'amore, forse un po' troppo agli occhi dei poco sentimentali, ma in quel momento rispecchiava il mio mondo ideale, la mia fuga verso una realtà parallela completamente nelle mie mani. Era infatti l'estate del 2009, e il mondo intero, me compresa, stava facendo i conti con l'inizio della crisi economica, un periodo nero che purtroppo ancora non si è chiuso, e che in quel momento rappresentava l'anticamera di un futuro ignoto e dai presupposti spaventosi.
Col tempo poi le cose sono cambiate, almeno nel mio stato d'animo, e con esso anche Il Ragno d'Oro ha visto i suoi primi cambiamenti fino a diventare ciò che è oggi: un romanzo fantasy, una storia d'amore ambientata nelle italianissime Valli di Comacchio, un luogo tanto quieto quanto misterioso, che le nebbie padane spesso rendono ancor più mistico. Un luogo che né il tempo e né gli uomini sono riusciti a mutare, e forse è proprio questa la prova che le sue placide e calme acque nascondano un segreto.

"Il Ragno d'Oro e la leggenda della città perduta" è il primo capitolo della vicenda e si concentra sulla contrastata storia d'amore vissuta dai due protagonisti: Francesca, una diciannovenne qualsiasi, e Alessandro, aitante ventitreenne, misterioso e dotato di incredibili poteri.
Ma la storia non finisce qui. È infatti in fase di ultimazione "Il Ragno d'Oro e la vendetta degli esiliati" dove la storia entra nel vivo e prende una piega decisamente più avvincente.

Il Ragno d'Oro è una favola, una storia adatta a tutti, ai più giovani e ai più grandicelli. Non leggetelo se avete voglia di un romanzo impegnato e impregnato di cruda realtà, ma leggetelo se invece vi va di sognare, di re-innamorarvi per la prima volta, entrando in un mondo nuovo, fatto di magia, d'amore, di amicizia dove si intrecciano realtà e fantasia.

Il Ragno d'Oro è dedicato a chi, come me, di sognare non smetterebbe mai.


Sara Scaranna

La trama

La tranquilla e noiosa vita di Francesca, studentessa diciannovenne, viene sconvolta quando incontra Alessandro, i cui occhi le sono apparsi in un sogno premonitore capace di farla innamorare.
Alessandro, però, nasconde un pericolosissimo segreto: lui non appartiene al mondo degli umani, ma a Spina, città incantata e potente che tutti credono perduta per sempre.
Il legame che li unisce è apparentemente inspiegabile, poiché le loro vite non avrebbero mai dovuto incrociarsi, e scatena le ire degli spineti, disposti a tutto pur di preservare il loro segreto; ma è talmente intenso e travolgente che Francesca e Alessandro non riescono ad opporvisi e decidono di vivere il loro amore, mettendo a rischio ciò che hanno di più prezioso: lei la sua stessa vita, e lui ciò per cui molti umani ucciderebbero per avere: il potere e l’immortalità.
È il viaggio di Francesca, un po’ Bridget Jones e un po’ principessa, che da ragazza diventa donna, e affrontando le paure e le incertezze che questo comporta, impara a conoscere la vita, la morte, l’amore, l’amicizia, ma soprattutto se stessa.

Leggi l'anteprima del romanzo

Visita il blog (www.ilragnodoro.blogspot.it), il sito (www.ilragnodoro.it), oppure la pagina Facebook


IL RAGNO D'ORO E LA LEGGENDA DELLA CITTA' PERDUTA

Sara Scaranna
Booksprint EdizioniRomanzo Fantasy
Anno 2012
Pag. 202
ISBN 9788867427093
Acquistalo sul sito dell'editore sia in formato cartaceo che ebook, oppure nelle librerie online

lunedì 14 gennaio 2013

Consigli letterari: "Brevi racconti di vita" di Marco Feliciani


Brevi racconti di vita
Marco Feliciani
"Brevi racconti di vita" è la raccolta di racconti brevi di Marco Feliciani, edita da Edizioni Montag.
Sono i sentimenti più puri, più diretti, quelli che leggiamo: siamo anche noi in quel taxi insieme a Manuel a parlare di politica e a difendere ad ogni costo i nostri ideali, prepariamo la valigia insieme a Giovanni quando deluso da un amore finito decide di mollare tutto e andarsene lontano e tifiamo Roma insieme a quel bambino che sugli spalti dell'Olimpico ritroverà l'amore di suo padre. E ancora incontreremo la crisi del lavoro e dell'identità, la prostituzione, il razzismo, le scelte sbagliate che bruciano una vita. Con uno stile veloce, immediato e semplice Marco Feliciani scatta delle istantanee di vita della gente comune e con un finale sempre inaspettato e spesso crudo e diretto ci induce a domandarci cosa avremmo fatto noi al posto dei suoi personaggi ma anche cosa facciamo di concreto ogni giorno per poterci ritenere tanto migliori.

Consigli letterari: "Fragili incontri" di Marco Feliciani


Fragili incontri
Marco Feliciani
Fragili incontri di Marco Feliciani, edito da La Riflessione Davide Zedda Editore, è un libro di trenta poesie dedicate ai sentimenti che il mondo ci trasmette. L’autore le scrive ripercorrendo le emozioni e le delusioni della sua ancora giovane vita. Nei versi riportati c’è tutto l’amore e il dolore che Marco Feliciani ha conosciuto nel corso degli anni.

Lo scrittore Marco Feliciani nasce a Roma nel 1984. Nel 2008 pubblica il suo primo romanzo “Diario di una persona qualunque” con la casa editrice Altro Mondo editore. Nel 2009 esordisce con la poesia pubblicando la raccolta “Nel ricordo del poeta”, un libro dedicato a Fabrizio De Andrè scritto con Massimiliano Marra ed edito la Riflessione. La sua passione è scrivere e coinvolgere il lettore nei suoi scritti. Ogni anima vivente è fonte di ispirazione per l’autore.

Biografia letteraria

Nell’anno 2010 esce l’antologia “Il sogno” curata dal collettivo Poesia è rivoluzione dove vi è inserita una poesia di Marco Feliciani.
 Aletti editore ha pubblicato “Vivo in una guerra” poesia di Marco Feliciani,  all’interno della raccolta di poesie “Parole in fuga”.
 “Fragili Incontri” edito da La riflessione – Davide Zedda Editori è in vendita dal 20 novembre. L’opera è stata presentata il 27 Novembre 2010 presso la fiera del libro di Milano “Un libro a Milano”.
 L’associazione culturale Darmatan e flaneri ha inserito nell’antologia “Donna in poesia-versi al femminile” la poesia di Marco Feliciani “Notte di piacere” pubblicata anche nel sito “Scrivere.info”
Nel 2011 la poesia “Fratelli alle armi”, scritta da Marco Feliciani e Francesca Zuccarino, è pubblicata nell’antologia di poeti contemporanei “La Libertà” edita dal collettivo poesia è rivoluzione. 
Aletti editore nel corso del medesimo anno pubblica all’interno dell’antologia “Verrà il mattino e avrà un tuo verso” la poesia di Marco Feliciani “Notte di piacere”. 
Marco Feliciani è tra i vincitori del concorso “Parole in fuga” dell’Aletti editore con la poesia “Nuvole di speranza”. Sempre con Aletti editore, la poesia “La notte con te” di Marco Feliciani è tra quelle premiate nel concorso “Sotto l’albero delle mele” il cui libro è in uscita nella seconda metà di Novembre 2011.
Con Aletti editore vince il concorso “Verrà il mattino e avrà un tuo verso”con la poesia “Notte di piacere”.
 “La strada maledetta” poesia di Marco Feliciani è stata selezionata per essere pubblicata nell’antologia “Una poesia nel cassetto”. La realizzazione del libro sarà possibile grazie all’aiuto dell’Associazione Culturale “Progetto Flanerí” che si preoccuperà della realizzazione grafica e della stampa del volume.
 Marco Feliciani è tra i vincitori del concorso indetto dalla rivista Orizzonti “Poesie del nuovo millennio” con la poesia “Fiore di Maggio”. Il testo della poesia è stato pubblicato all’interno dell’antologia “Poesie del nuovo millennio”.
Marco Feliciani continua ad affermare le sue idee su carta, con la speranza che l’interessato lettore faccia  un piacevole viaggio letterario.

Per maggiori info:
marco_f_84@yahoo.it
Pagina Facebook

FRAGILI INCONTRI
Marco Feliciani
Poesia
La Riflessione Davide Zedda Editore
Pag. 66
ISBN 9788862115162
Acquistabile on line sul sito dell'editore o nelle librerie online: ibs.it, amazon.it


mercoledì 26 dicembre 2012

Nuova Community di Libri e Poesie su g+

E' nata la nuova Community di Libri e Poesie su g+: un piccolo salotto aperto a tutti dove parlare di libri, di poesie, dove pubblicizzare le proprie opere e condividere i propri pensieri.


Vi Aspettiamo nella Community di Libri e Poesie



lunedì 17 dicembre 2012

Recensione: "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria


Stritolati in una realtà ben al di sotto delle proprie aspettative,  incapaci di accettare la propria mediocrità e il proprio squallore, privi di qualsiasi forma di rispetto, e inondati dalla convinzione di essere  legittimati a ledere la libertà altrui senza doverne poi subire le conseguenze, sono queste le caratteristiche che accomunano i protagonisti dei nove racconti noir raccolti in "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria, edito da Sogno Edizioni.
Nove storie diverse, dal finale spesso prevedibile, che si dipanano e prendono spunto dalla quotidianità, ma non solo, dove i protagonisti sono nomi senza volto in cui chiunque si può riconoscere o riconoscere in essi il suo vicino di casa, un amico, un conoscente o semplicemente uno qualsiasi dei casi di cronaca nera che affollano le pagine dei giornali. Schiere di insoddisfatti e di anime alla deriva che non trovano altra via d'uscita se non quella di macchiarsi dei crimini più efferati, pur di liberarsi di problemi spesso futili, ma per loro insormontabili.
Vittime del loro stesso ego si trasformano in carnefici, in assassini, in violentatori che trovano pace solo dopo aver annientato la causa del proprio disagio. Oppure anime schiacciate da continui soprusi che si ribellano ai propri aguzzini nei modi più atroci e spietati. Crimini a volte meditati, studiati e programmati, altre volte frutto di momenti di cieca disperazione e rabbia, capaci di rendere chiunque uno spietato assassino.
"Nero N.9" di Massimo Jr. D'Auria rappresenta uno spaccato della società moderna che affoga nell'Ade di una fredda e lucida follia.

Leggi un estratto del libro

Consigli letterari: "Nero N. 9" di Massimo Jr. D'Auria

NERO N.9 di Massimo Jr. D'Auria

Sogno Edizioni
Racconti
Anno 2010
ISBN 978-88-96746-16-5
Disponibile sia in versione cartacea che in ebook sul sito dell'editoreibs.itbookrepublic.itamazon.it




Recensione a cura di Libri e Poesie

venerdì 14 dicembre 2012

Consigli letterari: "Strix - Il marchio della strega" di Connie Furnari

Stryx "Il marchio della strega"
di Connie Furnari

"Strix - Il marchio della strega" di Connie Furnari è un urban fantasy young adult edito da Edizioni della sera

Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore: Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l’esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem.
La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L’unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigio azzurro: Scott. Il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti.
Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di ‘S’ posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa. Segui il blog dedicato al libro www.stryxilmarchiodellastrega.blogspot.com


CONNIE FURNARI

È nata a Catania, il 6 Dicembre del 1976. Si è laureata in Lettere, con una tesi di psicanalisi freudiana sul “racconto perturbante”: un’analisi su come il fantastico interagisca nella vita reale, in modo diverso da persona a persona, fin dalle fiabe dell’infanzia.
Nel Dicembre 2011 è uscito il suo primo romanzo, “Stryx Il Marchio della Strega”: un urban fantasy young adult che sta ricevendo parecchie recensioni positive e un’accoglienza calorosa da parte degli amanti del genere, edito da Edizioni della Sera.
Ha vinto il “Premio Superga” a Torino con la fiaba "Il magico viaggio di Chris" e con le poesie: "Piove", "La strada" e "Giorno dopo giorno". A Brescia è stata premiata per altre poesie, sempre della stessa raccolta, ricevendo un encomio per la narrativa.
A Catania ha scritto per il giornale "Il Millantastorie": un racconto giallo dal titolo "Il volto celato", e le poesie "Innocente" e "Aspetto".
Ha pubblicato racconti in diverse antologie, tra cui: la fiaba “Lo spettacolo deve continuare” nell’antologia “Da Piccoli” di Montegrappa Edizioni, e il racconto drammatico “La scelta di Hellen” nell’antologia “L’amore delle donne” di Montag Edizioni.
Alcune opere di prossima pubblicazione: una rivisitazione dark della fiaba “Raperonzolo” nell’antologia “Fiabe Proibite”, una fiaba horror “La bambola di porcellana” per l’antologia “Incubi”, e il racconto “I delitti del gatto nero” per l’antologia dedicata a Edgar Allan Poe.
Collaboratrice della rivista on line “Fantasy Planet” aderisce inoltre a numerosi siti letterari.
Da sempre appassionata di scrittura e di cinema, vive tra centinaia di libri e dvd; adora leggere, disegnare fumetti manga, e dipingere quadri a olio mentre ascolta musica classica.
Scrive fiabe per bambini; fantasy, urban fantasy e paranormal romance per giovani adulti.
Il blog ufficiale www.conniefurnari.blogspot.it offre stralci delle sue opere, concorsi letterari, affiliazioni e promozioni, una sezione dedicata agli scrittori esordienti e alle case editrici, servizi di editing e molto altro.

"STRYX - Il marchio della strega" di Connie Furnari

Collana: Fantasy - Spade d'Inchiostro
Anno: 2011
Pag: 292
ISBN: 978-88-97139-04-1
Acquistabile sul sito dell'editore e nelle librerie ibs.itamazon.it




giovedì 13 dicembre 2012

Consigli letterari: "Eclissi" di Francesco Mastinu


Eclissi
di Francesco Mastinu
«Il giorno ha continuato ad alternarsi alla notte.
Ma non per te.
Quel che rimane tra i suoni della luce mattutina e i sospiri delle stelle è sempre la stessa cosa, Riccardo.
Si chiama buio.» 
"Eclissi" di Francesco Mastinu, edito da Lettere Animate, appartiene alla collana “Raccontando” che raccoglie testi di narrativa e inchiesta, con una prevalente componente sociale.
Siamo in Italia, ai giorni nostri: Riccardo e Alessandro, un incontro che si trasforma in un colpo di fulmine. In un resoconto che dura dieci anni, Riccardo ripercorre la loro vita insieme, dall’innamoramento alla convivenza e ai compromessi dell’età adulta. Fra i contrasti, l’assenza e il desiderio di riscatto, la loro storia verrà messa a dura prova. Un percorso doloroso e toccante, nel quale Riccardo dovrà fare i conti con le illusioni e le scelte compiute, in un passato dove l’amore, a volte, rimane l’unica via possibile, ma che da sola non può bastare. Un ritratto accorato, che ci insegna cosa significhi per due persone, ancora oggi, amarsi senza avere tutela del loro legame.
Attraverso una storia sentimentale tra i due uomini e tutte le vicissitudini degli amici vicini alla coppia, il libro si prefigge l’obiettivo di affrontare, in maniera romanzata, il dilemma del riconoscimento dei diritti coniugali e di uguaglianza per le coppie che, prima di essere omosessuali, sono composte da persone che amano, vivono, soffrono come tutti gli altri. Affrontando i temi della rivalsa, del coming out e dell’elaborazione del lutto ne emerge un romanzo capace di toccare con delicatezza i tasti dell’animo di chi ha la possibilità di poterlo leggere. Un libro dedicato a tutti coloro che, a prescindere da chi o da come amano, vogliono conoscere una realtà peculiare, ma che non ha nulla di differente quando si tratta di sentimenti.

Francesco Mastinu

nasce in Sardegna nel 1980, dove attualmente vive e lavora, in campo sociale.
Ha pubblicato alcuni racconti di vario genere in alcune antologie collettive e riviste online, tra i quali si ricordano: “Fango”, “Amore virtuale”, “Talkin’ about a revolution”, “Tre Motivi”,“Fiaba di Natale”, “La storia di Erik”,“Legione”.
Dal 2011 collabora con il “Writer’s Dream”, uno dei principali portali web d’Italia che si occupa di scrittura, libri ed editoria.
“Eclissi” è il suo romanzo d’esordio.

Il suo blog: www.jfmastinu.wordpress.com
La scheda del libro: reperibile sul sito www.lettereanimate.com
Il libro è in vendita presso www.lettereanimate.com e nei maggiori store on line
Distribuzione per librai: http://www.libroco.it/
Distribuzione per biblioteche: http://www.lsc.it/
Per maggiori informazioni contattare l’editore presso info@lettereanimate.com

ECLISSI di Francesco Mastinu

Lettere Animate
Collana: Raccontando
Romanzo
Pag. 192
ISBN: 978-88-97801-42-9
Target: Adult
In vendita nel sito dell'editore e nelle librerie online ibs.itamazon.it


mercoledì 12 dicembre 2012

Recensione: "Le prime volte" di Autori Vari

Le prime volte
di Autori Vari

"Le prime volte" è un'antologia di racconti di autori vari edita da Mondoscrittura.

«È stata la prima volta, per questo è stato così fantastico. Perché era un'esperienza mai fatta. Se lo ripetessimo tutti i giorni, sarebbe sempre meno bello, non ci darebbe più nulla. Dà il vero brivido sporgersi fino all'orlo dell'abisso e poi tirarsi indietro all'ultimo istante. Se lo fai ancora è già abitudine. Solo il ricordo potrà darci di nuovo un'emozione tanto intensa, come fosse la prima volta. Perché è della prima volta che ci ricordiamo. »
(dal racconto "La moto" di Greta Cerretti) 


Ogni gesto che compiamo quotidianamente, anche il più abitudinario, è stato preceduto da una prima fatidica volta. Ed è sempre la prima la più significativa, quella a cui leghiamo il ricordo più bello, più brutto o comunque l'emozione più forte. Non ci sono limiti alle prime volte, ed accadono e si susseguono ininterrottamente per tutto l'arco della nostra vita, dal primo vagito fino all'ultimo respiro.
Non ci si può preparare alle nuove esperienze, e con l'adrenalina a mille, le gambe che tremano e il cuore in subbuglio affrontiamo il nuovo che arriva, anche se ci spaventa, perché vivere vuol dire questo: affrontare con coraggio il futuro, qualunque esso sia.
In questa antologia si incontrano le prime volte più svariate, da quelle sentimentali a quelle criminose, da quelle realmente vissute a quelle fantastiche e surreali, ed è proprio la forza delle emozioni ad accomunarle, l'irruenza dei sentimenti che lascia senza respiro, perché ogni nuova esperienza che si affronta è un passo in avanti verso la scoperta di se stessi.
Tanti sono gli stili e le esperienze raccontate quanti sono gli autori. Dal noir, al giallo, al sentimentale, al fantastico, ogni racconto ci proietta in un mondo diverso, nella vita di personaggi nuovi e tutti da scoprire, ed ogni nuovo inizio porta con sé il fascino e la curiosità della prima volta.

Indice dell'antologia "Le prime volte"

  • Nicolò Zarotti "Il canto della jian"
  • Massimiliano Campo "Il mio primo bacio"
  • Gisella Laterza "Fantasmi e calze a rete"
  • Mariagrazia Nemour "Uomini"
  • Alfredo Tocchi "Celeste"
  • Chiara Zanini "Odore di carne bruciata"
  • Matteo Dellavalle "Quel bacio che non ti ho dato"
  • Cristina Costa "Il debutto"
  • Lucia Coluccia "In fondo al tunnel"
  • Fabrizio Cadili "Giudice artificiale"
  • Viola Lodato "Volevo solo una borsa verde menta"
  • Marco Cammalleri "Spero sia l'ultima"
  • Alain Voudì "Ogni volta è la prima"
  • Christian Ferrante "Sapore di mare"
  • Cristina Zampognaro "Tra le nuvole"
  • Enrica Aragona " Il puzzle"
  • Greta Cerretti "La moto"
  • Cristina Lattaro "La prima volta che sono morto"


"Le prime volte" è acquistabile sul sito mondoscrittura.it sia in formato cartaceo che elettronico.

LE PRIME VOLTE

Autori Vari
Antologia di Racconti
Edito da Mondoscrittura
Pagg. 169
Acquistabile su mondoscrittura.it

martedì 11 dicembre 2012

Consigli letterari: "Come petali sulla neve" di Antonella Iuliano


Come petali sulla neve
di Antonella Iuliano

"Come petali sulla neve" di Antonella Iuliano, edito da La Caravella Editrice, è un romanzo dai toni tristi e delicati, dove ogni parola è piena di sentimento, ma è anche la storia di un viaggio verso un presente e un futuro dove il passato diviene l’unico compagno del protagonista. Philip è un orfano cresciuto in Irlanda del Nord ma forse questa è solo apparenza, perché in realtà Philip è il segreto, il prigioniero di un passato che ha  causato troppo dolore ancor prima che lui nascesse. Un dolore destinato a ripercuotersi sulla sua vita, un dolore di cui dovrà trovare le radici per poterlo estirpare per sempre. Una lotta per la verità occultata, per la vita e per la conquista di un affetto negato per troppo tempo. Nello scatto di una fotografia ingiallita dal tempo, nei versi di una poesia dimenticata in fondo ad un cassetto, nel riflesso di un volto troppo uguale al suo, Philip troverà se stesso?
Philip decide di iniziare il suo viaggio abbandonando le mura fredde dell’orfanotrofio, alla ricerca delle sue radici. 
Nulla di un passato sconosciuto però, potrà mai illuminare le direzioni impreviste del suo futuro.
Constatazioni e melanconiche attese nel suo percorso a ritroso. Pagine di coraggio nella commovente lotta per la verità.

«Petali. Dei petali rossi. I petali di una rosa rossa erano sparsi sulla coltre bianca. Quell'immagine mi colpì, era strano in quel periodo dell'anno e con quel freddo trovare rose rosse, la loro stagione era ancora lontana e mi rattristò che qualcuno avesse potuto trattare in quel modo un fiore così delicato.(...) Un pò riluttante mi allontanai da quel contrasto di candido e vermiglio.»
(Tratto da Come petali sulla neve di A.Iuliano)

Antonella Iuliano:

nasce ad Atripalda nel 1983 e cresce a Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino, dove vive attualmente. Frequenta il Liceo Scientifico Psico Socio Pedagogico e in seguito consegue il magistero per l’insegnamento della religione Cattolica, a Salerno. Sin dall’adolescenza evidenzia una predisposizione per le materie umanistiche e letterarie. Nutre una profonda passione per la letteratura classica dell’800, tra cui predilige i romanzi inglesi e russi. Come petali sulla neve è la sua prima prova da scrittrice.

Genere: Romanzo
Collana Il porto, 49
Anno: 2012
Edizione: Prima
Pagine: 296
Rilegatura: Brossura
ISBN: 978-88-97733-08-9
Acquistabile nel sito dell'editore e nelle librerie online: ibs.it, amazon.it



♥ www.libriepoesie.blogspot.it ♥ 

martedì 27 novembre 2012

Consigli letterari: "Le prime volte" Autori Vari

Le prime volte
di Autori Vari

"Le prime volte" è un'antologia di racconti di autori vari edita da Mondoscrittura.

La vita di ciascuno è la somma delle proprie esperienze, ma ogni percorso, per quanto lungo, inizia sempre con un primo passo. Da bambini, da adolescenti, da individui maturi, da persone anziane. Non c'è un termine di scadenza per la commozione legata a un attimo. Non ci sono restrizioni nel numero delle dosi e nei tempi di somministrazione di un'emozione nuova. Non ci sono freni alle possibilità. Per questo non c'è limite alle prime volte. Mai.

Le prime volte: confini da superare, frontiere da valicare, sulla pelle o con la fantasia.

"Le prime volte" è acquistabile sul sito mondoscrittura.it sia in formato cartaceo che elettronico.

Leggi la recensione a cura di Libri e Poesie

LE PRIME VOLTE

Autori Vari
Antologia di Racconti
Edito da Mondoscrittura
Pagg. 169
Acquistabile su mondoscrittura.it

mercoledì 21 novembre 2012

Consigli letterari: "Sia fatta la tua comicità (Paradise strips)" di Pietro Pancamo



Sia fatta la tua comicità. Paradise strips
di Pietro Pancamo
"Sia fatta la tua comicità. Paradise strips" è una breve raccolta di racconti di Pietro Pancamo, pubblicata dalla casa editrice Cletus Production.

Si può sorridere degli Angeli? E della religione? Il tema è delicato ma l’autore sforna alcuni racconti capaci di spingersi su un crinale difficile, con garbo e maestria. L’aldilà visitato con occhi terreni e dissacratori, per scorgervi comunque di sottofondo, l’umanità che lo pervade.


Scherza coi fanti e lascia stare i santi.
Va bene, ce lo hanno insegnato e le recenti cronache internazionali stanno lì a ricordarcelo. 
Quello che Pietro Pancamo riesce a fare è difficile. Tenendosi in bilico, con una maestria inaspettata, fra il rischio della blasfemia gratuita, ci regala un affresco di sanguigna ironia intorno ad un tema considerato, nel nostro Paese, sostanzialmente un tabù.

Scorrendo le sue pagine, interrotte da sonore risate, vengono a galla immagini, situazioni, che chiunque abbia avuto modo di viverle nella sua adolescenza, difficilmente potrà fare a meno di trattenere. E allora, con tono lieve, dopo un primo momento di sconcerto, ci si lascia prendere facilmente dall'incedere del racconto. Dove il gusto per l'assurdo viene incontro, con una padronanza di linguaggio rigorosa e semplice nello stesso tempo, ad una visione surreale di un'aldilà corrotto, permeato dai guasti del nostro vivere sociale, e ridotto ad una dimensione più umana, nei suoi meccanismi, che ce lo rende più sopportabile.

Non è facile riuscire a far questo maneggiando religione. Pietro Pancamo aggiunge la sua voce, ferma, irridente, e forte, a quelle degli autori che girano intorno a Cletus Production. 
Fatale che nell'ottica di condivisione che ci pervade, abbia trovato un suo, più che meritato, spazio.


Cletus Alfonsetti



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

comprovendolibri.it

Vota Libri e Poesie