Consigli letterari: "Cafonal natalizio" di Ester Nobile

Il Cafonal è la rubrica del sito Dagospia dove vengono pubblicate le foto più ridicole e terrificanti delle feste della Roma Bene. Politici che mangiano con le fauci spalancate, vip con la faccia devastata dal botulino, nobildonne che si atteggiano festanti come la più sguaiata delle vajasse. Questi baccanali degli orrori,  queste cene a metà tra l’atroce e l’esilarante, sono diventati la più vivida immagine dell’Italia degli ultimi due decenni. Lo stesso si prefigge di fare "Cafonal natalizio" di Ester Nobile: narrare la vera trucida e tragica essenza della nostra odierna realtà tramite una cenone.
Naturalmente natalizio.


Alessandra è fine intellettuale progressista, erudita lettrice, appassionata cinefila, arguta ed impegnata cittadina. Peccato che nonostante queste splendide credenziali e il suo sfolgorante cervello sia stata messa alle porte dall'università dopo aver denunciato per molestie l'ordinario maniaco sessuale di Economia Politica, suo padre sia scappato con un transessuale in Brasile
lasciando in mutande lei e il resto della sua famiglia, per campare faccia la commessa in una libreria e viva ancora in casa con sua madre. Dall'altra parte c'è la cugina di Alessandra, la figlia dello zio materno Vincenzina, detta Vicky. Lei invece è appassionata di film di Pieraccioni, va pazza per i tacchi a spillo e le montature di occhiali con il logo sbrilluccicante di Dolce & Gabbana in bella evidenza, il suo libro preferito è il libretto di istruzioni del suo cellulare, pensa che i politici siano tutti ladri, che la politica sia una cosa brutta, sporca e cattiva e quindi è meglio non interessarsene per niente. Nonostante ciò lei è una delle persone più in vista della città: svolge la professione di medico in ospedale presso il reparto dove suo suocero è primario, è sposatissima con un altro medico che lavora nello stesso ospedale, ha una casa di proprietà compratale dal padre, anche lui medico, soprattutto primario e da sempre impegnato in politica dalla parte più giusta, a seconda dei momenti. Tutto questo alla faccia di Alessandra, del suo spessore intellettuale e dei suoi sogni, tutti miseramente traditi, mentre di pari passo la vita di Vicky spiccava letteralmente il volo. Tutto questo soprattutto sbattuto davanti ad Alessandra per la festa comandata per eccellenza, il Natale, che la nostra protagonista è costretta a passare a casa dei suoi zii materni, riducendosi ogni anno per l'alto grado di rodimenti a mangiare cotechino affogato nel Maloox per i bruciori di stomaco. Tuttavia, proprio quando la vita di Alessandra pare ferma ad un punto morto, la nostra eroina viene a conoscenza di un segreto che, se svelato, devasterebbe la vita perfetta di Vicky. Forte di questa minaccia, organizzerà una vendetta grandiosa nei confronti dell'odiata cugina e di tutto ciò che per lei rappresenta...

Biografia
Ester Nobile nasce a Brescia il 5 marzo del 1985. Le piacerebbe dire che è nata lo stesso giorno di Pier Paolo Pasolini, ma i suoi avvocati glielo sconsigliano perché rischia la denuncia per diffamazione e calunnia da parte degli eredi.
A tre anni si è trasferita da Brescia a Catania; a sei da Catania a Ragusa, luogo dove ebbe a crescere e a deprimere fino ai diciotto. Raggiunta la maggiore età ha deciso che era ora di vivere esattamente come i suoi miti letterari e si è messa a vivere in quanti più posti possibili: Roma, Bologna, il Belgio, gli Stati Uniti. Poi quando ha finito i soldi è tornata a Ragusa, perché tutto sommato tra i luoghi in cui è stata è quello dove deprimersi le costa esponenzialmente di meno.
Non ha mai pubblicato nulla, né ha mai vinto una beneamata ceppa. Difatti si è sempre scocciata di partecipare ai vari concorsi letterari, dato che non ha ancora capito come cavolo si fa a raccontare qualcosa in 4000 battiture spazi compresi. Soprattutto non ha capito come diavolo si fa a realizzare un bel racconto avendo come tema la parola orologio o balaustra.
Le piacerebbe anche tantissimo dire che il suo stile è fortemente influenzato dal contributo di importanti scrittori come Nadine Gordimer, Doris Lessing, Ernest Hemingway, George Orwell. Invece sarà onesta e dirà la verità. Se ha finalmente imparato a scrivere qualcosa che non facesse più venire solo la voglia di gettare una secchiata di acido muriatico in faccia al vicino di casa, è grazie ad una misconosciuta quanto geniale fumettista americana, Miriam Engelberg.
Contatta l'autrice

CAFONAL NATALIZIO di Ester Nobile
Edizioni Esordienti Ebook
Narrativa
Pagine: 95
Acquistabile sul sito dell'editore www.edizioniesordienti.com e nelle librerie on-line
Cafonal Natalizio su amazon.it

Commenti